Silvio Monti

L’opera dell’artista Silvio Monti acquisita dal Museo a cielo aperto di Denice, dedicato alla ceramica contemporanea
L’opera dell’artista Silvio Monti installata nel borgo di Denice, nell’ambito del Museo a cielo aperto dedicato alla ceramica contemporanea

Nel museo

M. M. M.
2002
Ceramica smaltata
ø cm 50,5
Opera acquisita nel 2013

Critica

Silvio Monti, partito da un’esperienza figurativo-espressionista, è pervenuto ad uno sfocamento e sfaldamento dell’immagine ottenuto attraverso successive stratificazioni di segni-scritture variamente orientate.

Si è così avviato verso una presa di coscienza dell’emozione che passa attraverso il filtro visionario della memoria letteraria o si avventura tra i meandri dell’invenzione formale che mantiene un contatto con la realtà attraverso la scrittura. I suoi lavori attuali, costruiti con una sapiente tessitura di memorie e di presenze, di notazioni sensibili e di astrazione, contengono scritture macroscopiche imperiose come tracce di tubi al neon, che fanno da congiunzione tra il materico e il poetico, tra la scrittura e l’elemento figurale.

Biografia

(Borgomanero, 1938) ha frequentato la Spolecznos Akademia Uniwersytetu Batorego. È stato allievo di Marian Bohuz Szysko ed ha frequentato lo studio di Oscar Kokoschka. Nel 1963 da Londra si trasferisce a Parigi, Bruxelles, Wiesbaden, Dublino, Beyrouth, Roma, per poi stabilirsi a Varese dove attualmente vive e lavora. Ha disegnato e illustrato diversi cd del cantautore Angelo Branduardi e con lui ha partecipato al Tour Europeo Paint Session nel 2003, con performance e pittura in teatri di Germania, Austria, Svizzera, Belgio e Italia.

Sue opere sono esposte in musei tra cui a Palazzo dei Diamanti, Ferrara; Galleria d’Arte Moderna, Gallarate; Castello di Masnago-Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, Varese; Centro Video Arte, Palazzo dei Diamanti, Ferrara; Università, Sala del Senato Accademico e Facoltà di Biologia, Università dell’Insubria, Varese; Sede Provinciale Confartinagianato Varese; Museo Vito Mele Santa Maria di Leuca (Le); Museo Epicentro Barcellona (Me); Ministero della Cultura, Budapest, Ungheria. Negli ultimi anni ha collaborato strettamente con il promotore artistico letterario L. Mortara con cui ha realizzato video originali e ironici. Video realizzati: Labyrinthos, Palazzo dei diamanti, Ferrara – videomaker C, Ansaloni, 1987; Demoni assopiti e la leggenda dell’essere, Varese – videomaker G. Soldano (Milagro), 2010; Silvio Monti vs Giancarlo Ratti: Salva e adotta un AGM, Artista Geneticamente Modificato, 2010, Galleria Silbernagl, Daverio, Varese – videomaker G. Soldano (Milagro); Box sex and Boxes 1982-2012, Spazio Lavit, Varese – videomaker G. Soldano (Milagro), 2013, testi L. Mortara (Proartile).

Del suo lavoro si sono interessati S. Barile, A. Bercoff, V. Bögl, M. Bonnet, F. Buzio Negri, P. Cabanne, J. L. Chalumeau, G. Colin, S. Colombo, M. Corgnati, M. Corradini, G. Cortenova, S. Deligerges, F. Farina, D. Ferrari, C. Gleiny, S. Gorreri, F. Greco, G. Maffina, J. M. Martin, M. De Micheli, A. Nania, C. Pellegrini, R. Prina, G. Plazy, P. Restany, P. Rigoni, L. Schiroli, D. Schneider, M. Sciaccaluga, F. Solmi, F. Stabilini, J. M. Tasset, M. Venturoli, R. Vidali, Wilem, M. Chiodetti, S. M. Branduardi, I. Zanti, L. Balduzzi, F. Marcellini, M. Pirelli, E. Ghiggini, M. M. Rodriguez, L. Spagnesi, G. Robusti, L. Piatti, L. Mortara, V. Conti, G. Cassina, M. Manduzio, C. Castaldo.

Altre opere